Il ruolo del Chirurgo Plastico nel trauma è di primaria importanza per la ricostruzione della cute e dei tessuti molli. Questo è essenziale in diverse situazioni per ripristinare una funzionalità perduta, ricostituire i tessuti molli e l'integrità cutanea. Gli ambiti in cui è impegnato il chirurgo ricostruttore sono principalmente i seguenti:

  • Fratture con compromissione dei tessuti molli
  • Traumi contusivi
  • Esiti cicatriziali

 

Fratture esposte - fratture non esposte con ampia compromissione dei tessuti molli

 

In questi casi l'esposizione ossea o il meccanismo stesso di frattura possono determinare un'ampia lesione dei tessuti molli (spesso non quantificabile immediatamente dopo il trauma) con possibile esposizione del focolaio di frattura. La ricostruzione in questi casi non solo è essenziale per una completa guarigione dei tessuti molli ma è necessaria per consentire l'ossificazione della frattura. Nondimeno è possibile ricostruire la funzionalità di muscoli o gruppi muscolari danneggiati o distrutti dal trauma. Trasposizioni tendinee o lembi muscolari liberi possono restituire la funzionalità ad un arto danneggiato e consentire il ritorno del paziente alla normalità.

 

Traumi contusivi

 

Spesso un trauma contusivo anche di media entità può produrre un danno cutaneo di estensione variabile ma determinare una lesione anche maggiore dei tessuti molli sottostanti (muscoli, vasi, nervi, tendini e tessuto sottocutaneo). Le lesioni visibili costituiscono pertanto solamente la punta dell'iceberg. Una corretta strategia ricostruttiva è in grado di ripristinare una funzionalità perduta, ricostruire i tessuti molli e l'integrità cutanea.

Per saperne di più sulle ferite difficili post-traumatiche e sulle modalità ricostruttive visita la sezione specifica delle ferite difficili cliccando qui.

 

Esiti cicatriziali

 

Spesso una cicatrice, o peggio, un'area cicatriziale, possono essere funzionalmente limitanti (ad esempio per la presenza di briglie o per lo sviluppo di aderenze con muscoli e tendini sottostanti). Un loro corretto trattamento non solo può migliorarne la qualità e l'aspetto ma eliminare briglie ed aderenze funzionalmente limitanti.

Per saperne di più sul trattamento delle cicatrici clicca qui.